CES 2019 chiude infrangendo ancora tutti i record

Ben quattro i premi conquistati da aziende espositrici al Padiglione Italia

Consumer Technology Association (CTA™) ha chiuso l’11 gennaio l’evento CES 2019 con l’usuale messe di successi: più di 4.500 espositori hanno presentato le più avanzate innovazioni tecnologiche a circa 180.000 partecipanti su uno spazio espositivo di quasi 900.000 metri quadri. Dai marchi di rilevanza globale alle startup più “visionarie”, tutte queste aziende danno vita alle promesse più ardite delle nuove tecnologie.

“CES mette in mostra il potere dell’innovazione per risolvere i problemi globali e migliorare la vita in tutto il mondo“, ha affermato Gary Shapiro, presidente e CEO di CTA. “La passione, le idee e le relazioni di business al CES rendono quest’ultimo l’evento tecnologico globale più significativo, insomma la settimana più ispiratrice di nuove prospettive dell’anno”.

Ogni azienda ormai deve abbracciare la tecnologia per avere successo“, gli ha fatto eco Karen Chupka, vicepresidente esecutivo del CES. “E aziende come Procter & Gamble, John Deere e Raytheon lo hanno dimostrato al CES 2019“.

Il palco dei keynote del CES 2019 presentava alcuni dei più grandi nomi della tecnologia, tra cui AMD, AT&T Communications, IBM, LG e Verizon. CTA ha pubblicato i 2019 International Innovation Scorecard classificando le nazioni in funzione di quanto esse supportano l’innovazione e ha annunciato che investirà 10 milioni di dollari in società di venture capital e fondi focalizzati su imprese al femminile, che impiegano persone di colore e altre start-up e imprenditori sottorappresentati. CTA ha anche pubblicato l’ultimo libro di Shapiro, Ninja Future, che esplora le competenze necessarie per rimanere competitivi in un futuro in rapida evoluzione.

CES è l’unica manifestazione in cui si riunisce l’intero ecosistema 5G, ormai spina dorsale per il trasporto, la realtà virtuale, la tecnologia sportiva e la salute digitale. “Il 5G cambierà tutto: il 5G è la promessa di molto più di quello che abbiamo visto dalla tecnologia wireless“, ha infatti dichiarato al proposito Hans Vestberg, CEO di Verizon, durante il suo intervento, mentre il suo collega di keynote John Donovan, CEO di AT&T Communications, ha parlato del recente lancio della sua rete 5G Evolution.

CES 2019 ha dimostrato che l’intelligenza artificiale influenzerà ogni aspetto della nostra vita. Il keynote d’apertura di Ginni Rometty, Presidente, CEO e CEO di IBM, ha esplorato come l’IA dimostrerà che i dati sono “la più grande risorsa naturale del mondo“, consentendo rivoluzioni che vanno dalle smart city all’assistenza sanitaria, dai trasporti alla robotica. Durante il keynote di Rometty, il CEO di Delta Ed Bastian e Walmart EVP di Food Charles Redfield hanno condiviso esempi di tecnologia AI e blockchain nelle loro attività.

Eureka Park, la casa delle startup del CES in vorticosa crescita, ha visto la partecipazione di oltre 1.200 aziende provenienti da oltre 50 paesi che offrono innovazioni dirompenti, attraendo investitori e grandi marchi. Quest’anno Eureka Park – che ha lanciato aziende di successo tra cui Ring, Benjilock e LifeFuels – ha ospitato anche il Padiglione Italia promosso da TILT, in collaborazione con Italian Trade Agency e Regione Sardegna: il Padiglione riuniva gli stand di 49 startup del Belpaese, che nell’arena dell’avanguardia tecnologica hanno saputo conquistarsi ben tre Innovation Award: rispettivamente ad Optima Molliter per lo stivale-tutore SBi Motus Smart, che agevola il movimento dei diabetici, a Woolf Srl per il bracciale Woolf/Moto che avvisa il motociclista dei pericoli sulla strada e a MatiPay per un sistema di pagamento per i distributori automatici; mentre a Linky è stato riconosciuto il premio Indiegogo per lo skateboard elettrico ripiegabile come un laptop.

Il CES 2019 è stato anche il teatro della mobilità “col turbo”, dato che ben 11 delle principali case automobilistiche al mondo erano presenti a mostrare il futuro dei trasporti, tra cui il taxi aereo della Bell Helicopter e la motocicletta elettrica della Harley-Davidson. L’attesissima tecnologia a guida automatica, poi, salverà vite, consentirà una maggiore accessibilità e migliorerà la produttività.

La CES Sports Zone ha quindi messo in mostra l’intero ecosistema della tecnologia per lo sport e il fitness: innovazioni in “smart venue”, formazione, realtà virtuali e aumentate ed “e-sport” che creano contenuti coinvolgenti destinati a cambiare il nostro modo di giocare, guardare e fare esperienza dello sport stesso. Il CEO di Twitter Jack Dorsey e il commissario della NBA Adam Silver hanno discusso di come la loro partnership dimostra che i social media possono promuovere il coinvolgimento dei fan, e il furgone di Gamespot eSports ha presentato 10 postazioni di giochi per consentire a giocatori professionisti e semplici visitatori dimostrare le loro abilità.

Il C Space ha poi riunito i creatori di contenuti: Hollywood, l’industria pubblicitaria, i media e i principali CMO – come Marc Pritchard di Procter & Gamble, Michelle Peluso di IBM, Keith Weed di Unilever – per esplorare il futuro del brand marketing e dell’intrattenimento. Mostre e sessioni di conferenze hanno esplorato l’effetto dell’intelligenza artificiale sul marketing e sull’impegno del consumatore, sul video mobile e over-the-top e sulle nuove modalità di consumo dei contenuti.

Anche le tecnologie per la digital health sono state uno dei temi principali quest’anno e i partecipanti hanno sperimentato gli ultimi progressi e le tendenze nel campo dell’assistenza sanitaria. Oltre 260 medici e altri operatori sanitari hanno partecipato al Digital Health Summit, che per la prima volta al CES offriva crediti di Continuing Medical Education (CME).

Le tecnologie resilienti sono volte a mantenere il nostro mondo sano, sicuro, caldo, alimentato, e sicuro: aziende come YOLK e Zero Mass Water produrranno infatti soluzioni energetiche efficienti e aiuteranno a fornire acqua potabile ai paesi in via di sviluppo, riducendo al contempo l’impronta di carbonio globale.

Prossimi appuntamenti: CES Asia 2019, 11-13 Giugno a Shanghai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*