TIMED – Il gioco in realtà aumentata per smartphone tutto italiano

Era il 2013 quando Niantic lanciava la open beta di Ingress, un innovativo gioco che per primo sfruttava la geolocalizzazione come meccanica base di gioco. Sono passati 4 anni e l’unico importante passo fatto nei confronti del campo si è visto solo nel 2016 con Pokemon go, sempre di proprietà di Niantic.

La situazione finalmente si colora un po’ con la comparsa di TIMED, un progetto crossmediale che vede in collaborazione Shockdom (importante casa editrice italiana) e Joinpad, un eccellenza italiana ben nota all’estero, nello sviluppo di software in realtà aumentata.

Uno dei primi concept realizzati per Timed

Il mondo di TIMED

“Per andare avanti, siamo tornati indietro. Per fermare tutte le guerre, ne abbiamo creata una più grande”

Nel futuro il mondo è diviso in due “stati diffusi” in guerra fredda tra di loro per il controllo delle risorse economiche del pianeta. Le armi principali del conflitto sono i Timed, esseri umani dotati di poteri straordinari ma che vedono la durata della loro vità essere inversamente proporzionale al loro potere.

Il giocatore è chiamato a prendere controllo di una squadra di Timed e schierarsi da una parte o dall’altra.

Timed è un gioco che sfrutta le potenzialità del gps e della realtà aumentata per creare il mondo di gioco attorno al player.

Nella mappa (che altro non sarà che il territorio attorno a noi) saranno presenti postazioni alleate e nemiche, personaggi unici, altri Timed e altro ancora.

La trama è ben costruita e prevederà lo sviluppo di due collane di graphic novel scritte e disegnate da alcuni dei maggiori esponenti del mondo del fumetto italiano e non. Le vicende che si susseguono nel fumetto infulenzeranno il game, e viceversa.

Andiamo a scoprire punto per punto cosa si sa per ora di questo ambizioso progetto.

Una promo art. Meglio non far arrabbiare i Timed di tipo psico.

I Timed e gli Ark

I Timed sono esseri umani dotati di poteri straordinari. Questi poteri però sono a doppio taglio: tanto più sono potenti, tanto più breve sarà la loro vita. Questa dinamica da il nome al progetto ed è alla base del mondo di gioco.

Questi Timed potranno avere diverse abilità ed elementi. Oltre alle classi tipiche degli rpg, come fuoco e acqua troviamo anche psico ed energia.

La grafica è sci-fi / cyberpunk, che si avvicina al recente remake di “ghost in the shell” ma che difficilmente collegheremmo a giochi attualmente sul mercato. I Timed saranno creati seguendo un algoritmo procedurale. Non avremo quindi 2 Timed uguali sul campo, ne come abilità, ne come aspetto grafico.

Oltre a essere unici nel gameplay saranno unici anche nell’emotività. Sarà infatti possibile dialogare con il nostro team e le nostre scelte influenzeranno il gioco. Alcuni Timed potrebbero persino decidere di abbandonarci o essere ostili.

Per quanto riguarda il combattimento, sarà asincrono, focalizzato in determinati punti chiamati Ark dove i player potranno posizionare i loro Timed a difesa o attacco della postazione; in prossimità di questi punti i player potranno interagire.

Alcuni screenshot della versione alpha realizzata per il Napoli Comicon 2017

Context computing e geolocalizzazione

Il context computing è la capacità di raccogliere informazioni sul contesto esterno e fare in modo che queste influenzino l’esperienza di gioco.

Cosa succede se per esempio Piove? Succederà che i nostri Timed con abilità di elemento fuoco saranno indeboliti, mentre potenziati quelli di elemento Acqua.

Questo è possibile grazie anche alla geolocalizzazione, che garantirà, tra le altre cose, la presenza di luoghi di interesse dovunque ci siano dei giocatori e non solo in luoghi particolarmente popolari.

Nessuna penalità nel gameplay per i giocatori in aree remote quindi. Chi decide di giocare in aperta campagna o periferia vedrà gli elementi di gioco comparire attorno a lui. Anche se un giocatore volesse giocare in città, magari in una zona ancora priva di punti di interesse, questi verranno creati attorno a lui. Sono quindi gli utenti in base alle loro attività a mappare il mondo di gioco.

TIMED diventa quindi un gioco open world, dove il “world” è il mondo attorno a noi.

La versione beta

Al Napoli Comicon 2017 è stato possibile provare una versione alpha del game, con una quest ad-hoc e funzioni semplificate per l’occasione. La prossima release è prevista per il Lucca Comics 2017 dove ci aspettiamo di poter vedere nuove funzionalità. Si sta inoltre pianificando un crowdfunding internazionale.

Sentiremo sicuramente ancora parlare di questo progetto che punta a portare innovazione nel gaming mobile non solo in territorio italiano.

Il Napoli Comicon è stata un ottima cassa di risonanza per l’annuncio di Timed.

Editoriale a cura di Luca Longobardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*