Warhammer 40,000: Regicide

Produttore: Hammerfall Publishing
Sviluppatore: Hammerfall Publishing
Lingua: Inglese
Versione: Pal
Genere: Strategia
Giocatori: 1 – multiplayer

Questa nuova incarnazione di Warhammer è in accesso anticipato dallo scorso 5 maggio, dando così la possibilità agli appassionati di testare il gioco benchè ancora in fase di sviluppo. Il titolo è curato dagli Hammerfall Publishing ed è uno strategico basato sul meccanismo degli scacchi.
Warhammer

MARINE CHE MASSACRANO ORCHI

Ci troviamo in questo caso su Hethgar Prime, la capitale del regno di Sargos Sector, un vero e proprio baluardo della libertà da più di 2000 anni creato a difesa degli altri pianeti.
Nuovi pericoli alieni però ora incombono e quindi senza difese di livello la popolazione soffre e l’area viene completamente invasa. Ma quando tutto sembra oramai perduto gli Angels decidono di intervenire e quindi riportare equilibrio nella sfida.

Il gioco fin dalle prime battute appare lontano dalla logica della sola azione ma anzi ci sarà largo spazio per la riflessione.
Il campo di battaglia come già anticipato consiste in una vera e propria scacchiera quindi dovrete fare largo uso della vostra strategia per avere la meglio sui nemici.
Gli scenari comunque sono sempre in linea e fedeli a quanto visto in Warhammer 40000 naturalmente. Le animazioni negli scontri sono ottimamente curate e la grafica è degna degli ultimi prodigi della tecnica.
Warhammer

TRE MODALITA’

Nell’early access sono presenti tre modalità distinte ovvero la Multiplayer, la Skirmish e la Training. E’ presente anche una sorta di allenamento in cui vengono introdotte le regole presenti in Regicide. Nel gioco completo poi verrà aggiunta anche la modalità campagna. Potremo perfino utilizzare le regole classiche degli scacchi e quindi giocare l’intero titolo come fosse una vera e propria partita a scacchi.

I pezzi sono quelli classici degli scacchi con le varianti appunto degli Space Marines e degli Orks. Le fasi di gioco sono due ossia movimento e iniziativa. Nella prima fase dovremo appunto muovere i pezzi secondo le regole degli scacchi mentre nella seconda fase a disposizione i punti azione per utilizzare le mosse speciali legate alle unità o a quanto conquistato dai giocatori stessi. Potremo anche settare le nostre unità sulla difensiva in modo da proteggerci al meglio dagli attacchi avversari.

Il Re è manco a dirlo l’unità più importante e più potente ma il suo colpo speciale ha una durata limitata e un lungo periodo di carica. Anche le abilità dei singoli giocatori non potranno essere utilizzate in ogni turno. Le partite in genere sono parecchio lunghe e quindi per il futuro sono previsti dei match che si esauriranno nel tempo limite in modo da puntare sulla brevità e sul grado di difficoltà degli scontri.
Warhammer

GRAFICA NELLO SPAZIO

La grafica del titolo è buona con menù ben costruiti e con tratti puliti. Il motore grafico non dimostra mai incertezze né cali di framerate, con animazioni e effetti particellari eccellenti. Belli anche i close up sui due contendenti negli scontri ravvicinati.

Un buon titolo nelle premesse con formule classiche e nuove che si mescolano. Vediamo cosa ci riserva il futuro con i relativi miglioramenti.

 

Anteprima a cura di: Luca Longobardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*