WipEout Pure

Produttore: Sony Computer Entertainment
Sviluppatore: Studio Liverpool
Lingua: Inglese
Versione: Pal
Genere: Guida Arcade
Giocatori: 1 – multiplayer
PEGI: 3

Gioco simbolo nella rivoluzione Playstation, Wipeout lasciò un segno indelebile al suo debutto e mostrò i muscoli della macchina ospite, con le edizioni 2097 ed XL. Dopo il “calo” di qualità nel passaggio su PS2, ora il videogioco simbolo dell’era a 32bit, potrebbe essere ancora una volta incoronato come killer application per la nuova console Sony.

La Grafica è quanto di più sbalorditivo ci si potrebbe aspettare su PSP per un titolo d’esordio: veloce, pulita ed assolutamente dettagliatissima. Gli effetti speciali, quali: esplosioni, scintille, fumo e scie luminose, sono sottolineati da un frame rate costante che non ci nega mai il piacere della velocità.
Le aeromobili sono modellate ricalcando i tratti dei mezzi originali della serie, impreziosite questa volta (come nell’edizione Playstation 2) da parti mobili, quali ad esempio gli aerofreni. Il track design propone piste scrupolosamente realizzate, ricche di elementi unici ed assolutamente riconoscibili, come fossero autodromi della Formula Uno.
La disposizione di luci, ombre, effetti atmosferici e curve, genera un caleidoscopico carosello di scenari mozzafiato. Immaginatevi di affrontare un’impervia curva a gomito, tuffarvi a tutta birra in un tunnel a malapena illuminato da neon rossastri, imboccare una ripida salita e sbucare alla luce del sole, che inonda, in modo accecante, l’uscita del sottopasso, iniziando a riconoscere, solo dopo un’ istante che i vostri occhi si sono riabitutati alla luminosità, le figure dei palazzi che si stagliano verso il cielo.
In pratica ogni metro di gara è uno stralcio di poesia da leggere attraverso le immagini.

Le musiche dal canto loro hanno sempre rappresentato uno dei principali punti di forza di WipeOut, ed infatti sono azzeccatissime anche questa volta. Aphex Twin, Themroc, Plump DJS, sono solo alcune delle firme che hanno realizzato la colonna sonora di questo gioco. E’ un peccato l’assenza di remix di vecchi brani come “Firestarter” dei Prodigy o delle Hit dei Chemical Brothers “Dust up Beats” e “Loops of Fury”, ma si fa presto l’orecchio al nuovo accompagnamento musicale, ed in poco immagini e suoni si fondono in un tuttuno psichedelico in grado di mettere a soqquadro il vostro cervello.

Messe da parte le disquisizioni sulle caratteristiche tecniche, è ora il momento di parlare del fulcro di ogni videogame: la Giocabilità.
Alla guida della propria Piranha, o Quirex, o Feisar, o un’altra qualsiasi delle aeromobili a disposizione, è possibile intraprendere una serie di tornei divisi per classi e leghe, che rappresentano i diversi livelli di difficoltà, velocità e complessità del gioco.
La sfida proposta è da subito avvincente, con mezzi controllabili in maniera egregia ed evidenti differenze tra le caratteristiche delle varie scuderie. L’intelligenza artificiale che guida gli altri piloti poi, è agguerritissima, e non solo darà battaglia al giocatore con ogni mezzo, ma farà si che ogni contendente in pista lotti strenuamente per il podio, scatenando rocamboleschi combattimenti sul filo dell’alta velocità.
Fino ad oggi avevo provato tutti i giochi di questa serie, ma “Wipeout Pure” mi sembra il migliore.
In una sola parola è divertente!

Come se non bastasse, ovviamente, oltre alla modalità single player, ve né è una per il gioco multigiocatore tramite Wi-fi ad hoc, che permette a ben otto possessori di PSP di darsi battaglia, organizzando gare singole o interi tornei, sui tracciati disponibili, oppure su quelli scaricati attraverso la rete… e già! SCEE periodicamente metterà a disposizione di tutti nuove piste, mezzi e skin per il titolo di STUDIO Liverpool, rendendo pressoché infinita la possibilità di rigiocare questo capolavoro.

Insomma: bello da vedere, bello da sentire e bello da giocare!
Cosa volete di più? Ci sono pure i contenuti scaricabili!
Gli unici appunti che posso portare ad un gioco perfetto riguardano l’impossibilità di customizzare la colonna sonora con i brani salvati sulla Memory stick (pensate che figata sarebbe poter correre sulle note di “Fuel” dei Metallica o “Speed” di Billy Idol?) e il mancato sfruttamento del Wi-fi per il gioco tramite Internet.
Ma cosa ci volete fare? Infondo è il primo gioco che dovreste avere nella vostra PSP, almeno qualche appunto bisogna pur farglielo!
Lo suggerisco senza riserve a chiunque.

Review a cura di Sergio Magliacano

Votazione:

Grafica: 9
Sonoro: 9
Giocabilitá: 9
Longevitá: 8.5
Voto Finale: 9
Tecnicamente fantastico; Manca la colonna sonora personalizzabile.

4

Consigliato da Overgame

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*